• blog

Abbiamo provato il nuovo Ristorante Andrea Larossa a Torino

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il nuovo Ristorante Andrea Larossa ha aperto a Torino, e noi abbiamo provato il suo menu Carta Bianca. 

L’attesa è stata febbrile. Quasi come quando aspetti l’ultimo film del tuo regista preferito. Conti i giorni, ti prepari psicologicamente per il grande evento, e poi arriva il momento.

Per noi, il grande giorno è stato un lunedì di fine inverno, quando la pre-collina di Torino si ammanta di una nebbia sottile e l’aria sembra quasi sospendere il paesaggio tra sogno e realtà. Di fianco all’imponente portone di legno, non più rosso come ad Alba, la nuova insegna si accende: Andrea Larossa is open.

Nessuna inaugurazione – per ora – ma un’apertura alla maniera sabauda: in un giorno come tanti, quasi in silenzio, anche se i rumors ormai si rincorrevano da mesi e l’ufficialità era arrivata poche settimane prima.

IL RISTORANTE

Ad accoglierci, Patrizia Larossa, responsabile di sala, sommelier, perfetta padrona di casa e moglie dello Chef. Ci fa accomodare in uno degli chef table con vista sulla cucina, dove Andrea Larossa sta dando alla sua brigata le ultime indicazioni prima di cominciare il servizio.

Ristorante Andrea Larossa Torino
Gli chef table.

Il colpo d’occhio è notevole. La sala, incorniciata da muri bianchi e ottanio, appare scintillante. Sui tavoli, il tovagliato candido fa da sfondo a una mise en place elegante e moderna, dove a dominare sono i toni dell’oro e, naturalmente, del bianco. Cristalli e posateria sono perfetti, e a completare la composizione c’è un centrotavola di design che accoglie un’unica calla bianca.

Ristorante Andrea Larossa Torino
Un dettaglio della mise en place con un benvenuto dalla cucina: Crema di patate al burro francese e Moro oceanico.

Tutto è curato nei minimi dettagli, e Patrizia e Andrea sono visibilmente emozionati e orgogliosi.

LA CUCINA

Optiamo per il menu a mano libera, che qui si chiama Carta Bianca: 7 portate scelte dallo Chef, per un viaggio nella sua cucina che sembra, nel corso di questi ultimi anni, aver trovato una dimensione ancora più coerente nella ricerca assoluta della golosità. I piatti che abbiamo assaggiato ci hanno colpito per varie ragioni: innanzitutto la tecnica, che Andrea ha ulteriormente affinato dai tempi di Alba e che emerge soprattutto nelle cotture. Abbiamo poi la sperimentazione, che si riscontra negli ingredienti e nelle loro preparazioni (per esempio uno zest di pompelmo per la cui preparazione ci vogliono ben 8 giorni), ma che non emerge mai in maniera troppo prepotente (il suddetto zest accompagna, in un piatto non ancora in carta, un filetto di cervo succoso dal sapore rotondo, che ne stempera l’acidità).

Ristorante Andrea Larossa Torino
Secondo benvenuto dalla cucina: Insalatina di puntarelle.

E infine, prima di lasciarvi al racconto fotografico del nostro percorso, un piccolo accenno alla golosità. Tecnica, studio e sperimentazione sono, nel Ristorante Andrea Larossa, i mezzi per raggiungere una soddisfazione papillare totale. A conti fatti, non è forse a questo che serve la cucina?

Ristorante Andrea Larossa Torino
Benvenuto dalla cucina: (da sinistra) Peperone crusco e uova strapazzate (una ricetta della nonna dello Chef) – Rivisitazione dell’acciuga al verde – Mela in bagna caoda – Tartelletta con paté di vitello, gel di Cassis e nocciola.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Foie Gras, salsa al Passito, kiwi e cipollotto. Qui il Foie Gras ha la consistenza di una nuvola.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino

 

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Capasanta, asparago ed estratto di ceviche.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Gambero e lattuga.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Animella givrè, radicchio agrodolce e menta.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Raviolo al Comte e melassa di cipolla.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Cervo, pompelmo e caffè.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
La piccola pasticceria.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
TARTE TATIN – Sablè breton, mela caramellata e cremoso alla vaniglia.

 

Ristorante Andrea Larossa Torino
Pane alla trigonella – Muffin rosmarino e olio – Pane al sesamo – Pane al burro – Grissino con burro salato.

 

 

ANDREA LAROSSA

VIA SABAUDIA 4, TORINO

01119018365

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Altri Post di Menu à Porter