• blog

Le stelle del Piemonte nella nuova Guida Michelin

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
di CORRADO LARONGA

È uscita la nuova Guida Michelin e il Piemonte risplende ancora di stelle!

La “Rossa” più famosa del mondo fu ideata dai fratelli André ed Édouard Michelin, fondatori dell’omonima azienda di pneumatici, con l’intenzione di aiutare i viaggiatori su gomma a organizzare al meglio i propri viaggi. In sostanza, suggeriva loro le mete gastronomiche e alberghiere migliori per mangiare e pernottare lungo il percorso.

Guida Michelin Piemonte Stelle

Se la prima edizione della guida vide la luce alla fine del 1800, il sistema delle stelle, con le quali vengono valutati i ristoranti migliori, è più recente, essendo stato introdotto nel 1926. Dal 1931 invece, l’allora copertina blu venne cambiata in rosso e il sistema di valutazione arrivò a comprendere 3 categorie di stelle:

1 stella, che oggi indica “una cucina di grande qualità che merita la tappa.” 

2 stelle, che oggi indicano “una cucina eccellente che merita la deviazione.”

3 stelle, che oggi indicano “una cucina unica che merita il viaggio.”

Guida Michelin Piemonte Stelle

Nell’edizione 2022, il Piemonte scendeva di 1 posizione tra le regioni italiane più stellate, occupando il terzo posto dopo Lombardia e Campania. Di seguito la ripartizione delle stelle nella nostra regione:  

40 ristoranti con 1 stella Michelin

4 ristoranti con 2 stelle Michelin

1 ristorante con 3 stelle Michelin

Nel 2020, gli autori della Guida hanno aggiunto la Stella Verde, un riconoscimento che premia i ristoranti all’avanguardia nel campo della sostenibilità. Si tratta di locali che si fanno carico delle conseguenze etiche e ambientali della loro attività e che lavorano con produttori e fornitori “sostenibili”, per evitare sprechi e ridurre, o meglio ancora azzerare, la plastica e altri materiali non riciclabili dalla loro filiera.

Guida Michelin Piemonte Stelle

 

LE NUOVE STELLE DELLA GUIDA MICHELIN IN PIEMONTE

Con l’edizione 2023, il Piemonte accoglie nuovi grandi protagonisti nel firmamento dell’alta gastronomia. Vediamo le principali novità.

 

Conquista 3 stelle Michelin 

  • Villa Crespi, Orta San Giulio (NO)

 

Conquista 2 stelle Michelin

  • Locanda del Sant’Uffizio – Enrico Bartolini, Cioccaro di Penango (AT)

 

Conquista 1 stella Michelin

  • RistoranTino & Co, Sauze di Cesana (TO) con lo chef Martino Leone

 

Conferma 1 stella Michelin dopo il trasferimento da Alba a Torino

  • Andrea Larossa, Torino

 

Conquista la Stella Verde Michelin

  • Piazza Duomo, Alba, già detentore di 3 stelle Michelin

 

Conquista il riconoscimento Bib Gourmand per il migliore rapporto qualità-prezzo:

  • Vascello d’Oro, Carrù (CN)

 

Conquista il Premio Speciale Michelin Sommelier 2023, assegnato dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino:

  • Stefano Quero, Condividere, Torino (ristorante già detentore di 1 stella Michelin)

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Altri Post di Menu à Porter